Vai al contenuto

Assicurazione per badante

stetoscopio e calcolatrice su un foglio
Indice dei contenuti

Esiste un’ assicurazione per badante?

La badante, o assistente famigliare, se messa in regola è automaticamente assicurata contro gli infortuni e le malattie. In genere anche se non risulta nessuna voce di versamenti all Inail, una parte della contribuzione che viene corrisposta all’Inps viene riversata dall’istituto all’Inail, a copertura appunto dei rischi contro gli infortuni lavorativi e le malattie professionali. L’assicurazione badante a ore comporta, nel caso in cui l’assistente familiare si ammali o subisca un incidente per via dell’attività svolta, il diritto per la lavoratrice di ricevere dall’Inail  le indennità e le rendite per inabilità temporanea e permanente al lavoro, l’assegno per assistenza continuativa, le cure mediche e chirurgiche, la fornitura di apparecchi e protesi, a seconda delle lesioni riportate.

stetoscopio e calcolatrice su un foglio

assicurazioni badanti per malattia

Cosa bisogna fare in caso di infortunio badante o malattia badante?

In caso di infortunio o malattia professionale della badante, il datore di lavoro deve inoltrare all’Inail la denuncia d’infortunio (che comunque è un adempimento obbligatorio e deve contenere i dati e le informazioni relative all’evento) utilizzando la procedura telematica del sito Inail, accedendo tramite credenziali dispositive. Per inviare la denuncia ci sono 48 ore di tempo, dal momento in cui la badante consegna al datore la certificazione medica comprovante l’infortunio o la malattia professionale. In caso di morte o pericolo di morte della badante, la denuncia va inviata entro 24 ore.

mano fasciata

assicurazione infortuni badante

Se l’infortunio sul lavoro badante o la malattia professionale comportano l’assenza della badante per almeno un giorno (escluso quello dell’infortunio), ma per non più di 3 giorni, il datore non è obbligato a inviare all’Inail la denuncia, ma deve inviare un’apposita comunicazione telematica che ha finalità statistiche.

Cosa spetta alla badante?

In caso di infortunio badante convivente sul lavoro o malattia professionale, la badante ha diritto alla conservazione del posto per i seguenti periodi, anche se non è convivente:

  • per anzianità fino a sei mesi, superato il periodo di prova, 10 giorni di calendario;
  • per anzianità da più di sei mesi a due anni, 45 giorni di calendario;
  • per anzianità oltre i due anni, 180 giorni di calendario.

I periodi relativi alla conservazione del posto di lavoro si calcolano nell’anno solare, intendendosi per tale il periodo di 365 giorni che decorrono dall’evento.

Alla badante, nel caso di infortunio sul lavoro o malattia professionale, spettano le prestazioni erogate dall’Inail previste a favore della generalità dei lavoratori subordinati. L’assistente familiare può anche aver diritto a ulteriori prestazioni riconosciute da Cas.Sa.Colf

Come funzionano i contributi Cas.Sa.Colf (Cassa mutua per colf e badanti)

I contributi Cas.Sa.Colf danno diritto a delle prestazioni aggiuntive a favore della collaboratrice domestica e sono pari ad una quota minima di 0,03 euro per ogni ora di lavoro prestata (0,02 euro a carico del datore di lavoro e 0,01 euro a carico della colf/badante), ma possono essere volontariamente integrati fino ad un massimo di 25 euro annui: questa cifra costituisce anche la soglia minima per aver diritto alle prestazioni erogate dalla cassa.

I versamenti si effettuano trimestralmente insieme al pagamento dei contributi INPS. Infatti l’Istituto per la Previdenza serve solo da tramite, da agente di riscossione dei contributi Cas.sa.colf o contributi Inail per colf e badanti.

La modalità di versamento può essere una dei due seguenti tipi:

  • on-line su sito dell’INPS;
  • con bollettino di C/C Postale indicando il totale della cifra (contributi INPS + Cas.Sa.Colf) e indicando F2 nella casella “G.ORG”.

Nel caso in cui la collaboratrice domestica avesse bisogno della Cas.Sa.Colf, avrà diritto a ricevere del denaro solo se avrà raggiunto almeno 25 euro di versamenti, quindi un totale di 834 ore lavorative. In altre parole bisogna lavorare almeno 206 giorni a 4 ore al giorno o 103 giorni a 8 ore al giorno.

La Cas.Sa.Colf garantisce le seguenti prestazioni:

  • per il datore di lavoro: copre i danni di infortunio personale auto procurato, è una sorta di polizza casco. La copertura assicurazione badante arriva fino ad un massimale di 50 mila euro per ogni incidente e per un massimo di 50 mila euro l’anno. Sono comprese la morte o l’invalidità permanente del/la dipendente, oltre al rimborso delle spese legali. Inoltre copre i danni subiti “in itinere”, cioè nel caso in cui l’infortunio sia accaduto durante il tragitto casa-lavoro o lavoro-casa.
  • a favore della badante/colf:
  1. indennità giornaliera per ricovero e convalescenza;
  2. rimborso spese ticket sanitari;
  3. rimborso spese mediche per gravidanza;
  4. rimborso spese per interventi su figli del lavoratore entro il 1° anno di vita;
  5. protesi e ausili medici ortopedici;
  6. trattamenti fisioterapici;
  7. grandi interventi in strutture pubbliche;
  8. prestazioni sanitarie presso strutture convenzionate con UniSalute;
  9. prestazioni odontoiatriche particolari.

Le prestazioni sono riconosciute:

  • a fronte della regolarità contributiva per i 4 trimestri precedenti o comprensivi del trimestre in corso, al momento in cui è occorso l’evento per il quale si chiede la prestazione, ad esempio la malattia o l’infortunio;
  • con un versamento minimo di 25 euro, anche effettuato da più datori;
  • per eventi accaduti dal 2° trimestre di iscrizione in poi.

Gli eventi accaduti nel 1° trimestre non sono considerati. La domanda va inviata entro 12 mesi dall’evento, pena la decadenza.

 

Per qualsiasi informazione su assicurazione infortuni badante o costo per assicurare badante o assicurazione per pagare badante contattaci, il nostro servizio offre la copertura assicurativa totale per le badanti e datori di lavoro e assicurazione colf  scrivi una mail a [email protected]

Assicurazione per badante

Chiedi una consulenza senza impegno!

eMail
Facebook